Nel 2020 sarà inaugurata la nuova copertura mobile che proteggerà il cuore dello stadio Roland Garros, il campo centrale PHILIPPE-CHATRIER: si tratta di un’audace struttura di alta ingegneria composta da 11 travi d’acciaio simili ad ali rivestite con la membrana composita Flexlight TX30 di Serge Ferrari. Grazie a questa nuova protezione mobile i tornei non subiranno interruzioni a causa del maltempo o al variare delle condizioni di luce al crepuscolo.
Il prestigioso complesso sportivo Roland-Garros, situato nella zona ovest di Parigi, al confine con il Bois de Boulogne, ospita migliaia di visitatori ogni anno. All’interno del complesso, inaugurato nel 1928, il Philippe- Chatrier è il campo principale con una capienza fino a 15.000 spettatori (dato delle finali dello scorso anno): il sito è oggetto di importanti lavori di ristrutturazione e miglioramento iniziati nel 2018. Già radicalmente rinnovato in molti aspetti, vede ora la modifica più significativa: la realizzazione di una copertura mobile con struttura portante in acciaio rivestita con una membrana tecnica che lascia passare la luce e protegge dalla pioggia.

“Siamo partiti da un concept ispirato dal biplano dell’aviatore francese Roland Garros: i diversi elementi che compongono la copertura sono infatti paragonabili all’ala di un aereo sia in termini di forma, che per materiali e struttura”, raccontano gli architetti e ingegneri di DVVD, lo studio incaricato di progettare la nuova copertura mobile, appaltata per la realizzazione alla ditta ACD Girardet & Associés.
La copertura retraibile è composta da 11 travi in acciaio, progettate e costruite dalla società italiana Cimolai. Le travi, del peso di 320 tonnellate ciascuna, sono state consegnate in situ smontate in 7 sezioni per essere in seguito assemblate nell’area centrale del Roland-Garros e sollevate su binari scorrevoli sopra il campo centrale Philippe-Chatrier. Una volta in posizione, le 11 ali sono state rivestite con la membrana Flexlight TX30, opportunamente tagliata e confezionata per il progetto dalla società Tensaform.

La copertura sarà in grado di proteggere una superficie totale equivalente a 1 ettaro (circa 10.000 metri quadrati), con una tempistica di apertura/chiusura di circa 15 minuti. Le superfici in acciaio della struttura sono rivestite con 15.000 mq di Flexlight TX30 di Serge Ferrari, la membrana scelta per garantire il proseguimento indisturbato delle competizioni in qualsiasi condizione meteo e in grado di mantenere ottime le condizioni di luce. La sfida non era semplice: il committente del progetto, la Fédération Française de Tennis, desiderava una soluzione che potesse essere pienamente implementata in pochi minuti senza ostacolare la luce naturale e che offrisse prestazioni acustiche eccellenti anche nella posizione indoor. Grazie alla membrana Alphalia Silent AW montata all’interno delle ali della struttura le prestazioni acustiche sono ottime anche durante le partite e in caso di pioggia.

“Siamo molto orgogliosi di essere parte di uno dei progetti sportivi più attesi del 2020, ma soprattutto di avere fornito una risposta a tutti i requisiti tecnici del progetto. Flexlight TX30 è il materiale che garantisce una barriera efficace contro il maltempo offrendo una soluzione di lunga durata e impermeabile senza impedire il passaggio della luce naturale. L’aggiunta della membrana Alphalia Silent AW nella parte interna della copertura ci ha permesso di soddisfare anche i requisiti relativi alle prestazioni acustiche.” (Thomas Bonneville, Sales Engineer del gruppo Serge Ferrari)
La nuova copertura, attesa da tempo, è stata installata in tempi molto rapidi nonostante la complessità del progetto. I diversi team di lavoro coinvolti hanno aperto il cantiere, sotto la supervisione di VINCI Construction, solo pochi giorni dopo la fine del torneo Roland Garros 2019, con l’obiettivo di terminare i lavori della copertura in tempo utile per il torneo 2020. Reso possibile dall’impegno e dalla determinazione costante delle imprese coinvolte, il progetto non ha tralasciato le valutazioni sull’impatto ambientale stabilendo l’obiettivo di ottenere la certificazione BREEAM “Sviluppo di criteri su misura” con un punteggio “Molto buono”.

I dati del progetto
Committente:
Fédération Française de Tennis
Studio incaricato del progetto generale: ACD GIRARDET & Associés
Studio incaricato del progetto della copertura mobile: DVVD – Ingegneria – Architettura – Design
General contractor: Petit Construction and Chantiers Modernes Construction, filiali di VINCI Construction France
Consulenza per l’acustica: Lamoureux Acoustique
Studio e realizzazione della struttura in acciaio: Cimolai
Confezionatura delle componenti tessili: Tensaform
SERGE FERRARI E ROLAND GARROS
Il contributo di Serge Ferrari ai lavori di ristrutturazione del complesso Roland-Garros ha visto l’utilizzo di diversi prodotti.
Flexlight TX30 – 15.000 mq – copertura mobile della Court Central Philippe-Chatrier
Alphalia Silvent AW – 9.000 mq – copertura mobile interna della Court Central Philippe-Chatrier
Soltis Perform 92 – 4.000 – tende da esterno (protezione solare) per le serre del campo Simonne Mathieu nel Jardin des Serres d’Auteuil.

I MATERIALI
Flexlight TX30: leggerezza che resiste al tempo.
La membrana Flexlight TX30 è uno dei materiali compositi flessibili di Serge Ferrari di ultima generazione, appositamente sviluppata per soddisfare i più alti standard di resistenza meccanica ed estetica per progetti di alto profilo. Oltre alle qualità intrinseche della tecnologia esclusiva del gruppo, questa membrana vanta anche un rivestimento dalla formulazione ultraresistente e un trattamento di reticolazione superficiale in PVDF Crosslink. La formulazione Crosslink di questo materiale rappresenta un’importante svolta ispirata ai trattamenti di reticolazione di tipo epossidico, finora riservati alle superfici rigide
Resistenza sul lungo termine all’ossidazione e all’erosione causate da fattori climatici (raggi UV, pioggia, neve) consente al prodotto di conservare le sue qualità strutturali ed estetiche per decenni. La fase di sviluppo è stata condotta secondo una rigorosa metodologia e approvata da esperti internazionali di fotoinvecchiamento dei polimeri. Nonostante la sua leggerezza, flessibilità e trasparenza – qualità comuni a tutti i materiali compositi flessibili – la membrana Flexlight TX30 offre quindi anche una durata senza pari che la rende ideale per l’architettura.
La tecnologia Précontraint® di Serge Ferrari aggiunge una perfetta stabilità dimensionale, permettendo la realizzazione di forme architettoniche uniche.
Alphalia Silent AW: innovazione e creatività.
Alphalia Silent AW è un tessuto composito ad alta capacità di assorbimento acustico. È perfettamente indicato per lo sviluppo di soluzioni innovative e creative per migliorare il comfort acustico all’interno di strutture come piscine pubbliche, parchi acquatici, ristoranti, teatri, palestre. Assorbe il 65% dei suoni ambientali senza richiedere materiali di assorbimento aggiuntivo e fornisce nel contempo protezione solare pur lasciando filtrare la luce.
Grazie alle sue eccellenti proprietà meccaniche in grado di resistere al passare del tempo anche in ambienti umidi e ricchi di cloro, il materiale si rivela estremamente resistente senza necessità di manutenzione. Alphalia Silent AW è flessibile e applicabile su strutture complesse e ampie campate. Su richiesta può essere stampato. Questo tessuto composito flessibile è stato studiato specificamente per soluzioni acustiche innovative.
Per maggiori informazioni:
www.sergeferrari.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here